Educatori e pedagogisti alle prese con il modello A2

http://giudallacattedra-bologna.blogautore.repubblica.it/2014/06/23/vi-racconto-la-nostra-rabbia-di-educatori/?refresh_ce

Scade sabato 24 giugno 2017 la domanda per l’inserimento nelle graduatorie d’istituto di terza fascia, sia per quanto riguarda le supplenze del personale educativo dei convitti che le supplenze dei docenti nelle scuole e istituti di istruzione secondaria.

Occorre riconoscere, da quanto emerge nei gruppi facebook, che gli educatori professionali e pedagogisti stanno dimostrando grande capacità di autoapprendimento e cooperazione nella compilazione dei moduli previsti dalla domanda e di cui abbiamo già scritto nel precedente articolo che ad ogni buon fine di seguito linkiamo Lauree L19, LM85 …. e graduatorie d’istituto .

Indubbiamente la categoria degli educatori professionali è una categoria sventurata a causa dei pasticci che hanno combinato le Università e i Ministeri dal DM 520/98 in poi attraverso guide dello studente e ordinamenti didattici non coerenti con la realtà, attraverso il doppio profilo sociale e sanitario e e le mancate equipollenze. Ma, pur in balìa di leggi ingiuste e mancanza di efficaci tutele associative e sindacali, i laureati di Scienze della Formazione e dell’Educazione sono e rimangono una grande risorsa umana e professionale a disposizione del paese.

EDUCA2A beneficio di tutti e, fermo restando che questo articolo non vuole e non deve essere intesa come guida perchè ognuno deve assumersi in proprio la responsabilità finale della compilazione,  forniamo alcuni chiarimenti ai dubbi che emergono sui forum di discussione.

A chi va indirizzata? A mio avviso, al Rettore di un Convitto statale per chi partecipa solo come educatore. Se invece si partecipa a più graduatorie si può indirizzare a una scuola superiore preferibilmente un istituto psicopedagogico. (Alcune faq del miur, viste recentemente, indicano il convitto come sede destinataria della domanda, se si concorre, oltre che con le classi di concorso, come personale educativo).

La domanda è una sola e si presenta ad un solo istituto capofila che poi andrà inserito per primo nelle istituzioni che si sceglieranno successivamente i primi di luglio tramite la procedura online. Chi non l’avesse già fatto deve registrarsi QUI e poi autenticarsi presso una qualsiasi scuola.

Qui trovate l’elenco dei convitti ed educandati

Modello A2 O Modello A2bis?  Senza dubbio il modello A2 (Il modello A2bis soltanto per chi, aggiunge un’altra classe di concorso essendo già presente come educatore nella graduatoria precedente 2014-2017). Clicca qui per scaricare il modello A2

Riquadro B1  pagina 2 barrare Personale educativo e scegliere PI precedente inclusione se si era già presenti altrimenti NI se ci si inserisce per la prima volta. Se si ha la laurea magistrale o specialistica e i crediti richiesti e si vuole concorrere anche per la docenza in materie come filosofia e scienze umane o altro si aggiungono anche il codice della classe di concorso a sinistra e la denominazione. Esempio: A018 filosofia e scienze umane.

Riquadro B3 pagina 3 solo per chi risultava presente nelle graduatorie precedenti. Deve indicare l’istituto che aveva assegnato il punteggio, indicare ogni graduatoria e il relativo punteggio ottenuto nel 2014. Ad esempio PPPP punti 40, A018 punti 54

Riquadro C1 pagina 4 indicare il titolo di accesso che nel caso degli educatori di convitto saranno una delle varie lauree indicate nella tabella compresa la L19.  Se si elencano gli esami è qualcosa in più che non guasta. Titoli aggiunti collegati alla laurea: Decidete voi quali se ci sono. Attenzione di tutta la  sezione C dovete fare tante fotocopie quante sono le classi di concorso a cui partecipate perchè per ognuna dovete indicare i titoli di studio richiesti e quelli accessori.

Riquadro C3  leggete si comprende abbastanza chiaramente.

Riquadro C4 e C5 elencare titoli di studio pari o superiore anche se non specifici, superamento concorsi ecc Poi master e competenze informatiche dove sono sono elencate.

I riquadri che non interessano (esempio musica o arte), a nostro avviso, si possono lasciare in bianco apponendo una barra obliqua, data e firma. Chi volesse approfondire questo aspetto della firma sui fogli non compilati potrebbe chiedere con una telefonata all’ufficio scolastico della propria provincia.

Esempio di modello A2 in via di compilazione

Ci fermiamo qui… proseguiremo in base alle domande nei prossimi giorni

About Domenico Ciardulli 164 Articles
Blogger autodidatta, laureato in Management del Servizio Sociale a indirizzo Formativo Europeo presso Università degli Studi di Roma Tre, Master in Tutela Internazionale dei Diritti Umani presso Università degli Studi "La Sapienza". Profilo corrente: Ata. Nelle graduatorie d'istituto: educatore professionale.

1 Comment on Educatori e pedagogisti alle prese con il modello A2

  1. Ciao! Sono laureata in scienze della formazione e dell’educazione. Classe di concorso l19. Non sono mai stata inserita nelle graduatorie, voglio sapere cosa posso fare io con la laurea che ho. In Se posso accedere alle graduatorie e come. Nel modello A2 non si capisce niente, non si capisce cosa devo inserire e cosa no. è un po incomprensibile.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*