Ottavia e le multe degli ispettori AMA, come evitare sanzioni…

immagine tratta da http://ecomafianews.blogspot.it

Sono stati circa 1500 le persone che hanno letto il precedente articolo sulle multe ad alcuni condominii di Ottavia. Numerosi anche i commenti sui vari gruppi facebook, alcuni cittadini hanno reagito infuriati per i disservizi e i ritardi sulla raccolta porta a porta da parte dell’azienda.

Non possiamo che essere d’accordo con le critiche argomentate (e lo abbiamo scritto) sulla mancanza di un coordinamento di programmazione e calendarizzazione dei passaggi, sulla mancanza di ripetute campagne informative ad ampio raggio per raggiungere comunità scolastiche, parrocchiali, centri sociali e tutte le fasce della popolazione che non hanno ricevuto adeguate istruzioni.

Ma, davanti alle inadempienze degli enti preposti, non ci resta che fare comunque bene la nostra parte di cittadini utenti. Provare a surrogare per il bene comune con informazioni “fai da te” assolvendo con scrupolo e coscienza alla differenziazione dei rifiuti per un riciclo corretto soprattutto a tutela dell’ambiente e delle nuove generazioni, e non tanto per la paura delle sanzioni.

Rimangono ancora diversi dubbi diffusi che giustificano errori in buona fede dovuti a comunicazione non adeguata. Esistono leggeri differenze tra comuni italiani e vogliamo provare a sanare, per quanto è possibile, alcuni elementi di confusione, allegando anche le istruzioni che sono state consegnate a domicilio qualche anno fa.

E’ opportuno tenere sempre a mente, possibilmente passando parola nel proprio condominio che:

  1. CARTONE DELLA PIZZA ,CARTA SPORCA DI CIBO, CARTA DEL PANE, TOVAGLIOLI E SCOTTEX VANNO GETTATE NELL’UMIDO TRA GLI SCARTI ALIMENTARI;
  2. MENTRE LA CARTA  E CARTONE SPORCHI DI ALTRO MATERIALE NON ALIMENTARE VANNO NEL CONTENITORE DELL’INDIFFERENZIATA E NON DELLA CARTA;
  3. I PIATTI DI PLASTICA E BICCHIERI, USATI E SCIACQUATI, POSSONO ESSERE GETTATI NEL CONTENITORI BLU PER LA PLASTICA;
  4. LE BOMBOLETTE SPRAY CHE NON HANNO SOSTANZE TOSSICHE VANNO GETTATE NEL CONTENITORE BLU PER LA PLASTICA E METALLO;
  5. IL TETRAPAK DEL LATTE E DEI SUCCHI DI FRUTTA, DIVISO DAL BECCUCCIO E TAPPO DI PLASTICA E SCIACQUATO VA CON CARTA E CARTONE;
  6. CARTA, CARTONE, GIORNALI E RIVISTE NON VANNO MAI INSERITI IN SACCHETTI DI PLASTICA PRIMA DEL CONFERIMENTO;
  7. SCATOLETTE  METALLICHE DI TONNO O DI ALTRI CIBI VANNO SCIACQUATI PRIMA DI ESSERE IMMESSI NEI CONTENITORI

Per leggere con attenzione e con calma tutto ciò che c’è da sapere, potete scaricare qui di seguito la vecchia brochure informativa dell’Ama consegnata a domicilio qualche anno fa : scarica istruzioni in pdf

Buona lettura e buon ferragosto!

About Domenico Ciardulli 175 Articles
Blogger autodidatta, Educatore Professionale con Laurea Magistrale in Management del Servizio Sociale a Indirizzo Formativo Europeo; Master in Tutela Internazionale dei Diritti Umani. Profilo corrente: Ata nella Scuola Pubblica. Inserito nelle Graduatorie d'Istituto 3a fascia per l'insegnamento di "Filosofia e Scienze Umane"

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*