ALL'OSPEDALE SANT'ANDREA LA PRIMA RITORSIONE DOPO "REPORT"

INFORTUNI SUL LAVORO INARRESTABILI, CONTINUI LICENZIAMENTI NELLE COOP. SOCIALI

MENTRE LA GIUNTA VELTRONI SI PREOCCUPA DI PULIRE LE SCRITTE DEI WRITERS

 

21 novembre 2006 ORE 17.10 

Poco fa le agenzie hanno battuto la notizia della sospensione e rischio licenziamento di un'operatrice di una  cooperativa che lavora in appalto presso l'ospedale S. Andrea di Roma.

L'intervista rilasciata alla trasmissione Report potrebbe essere stata la causa scatenante di questo provvedimento disciplinare.

Si tratterebbe, secondo le prime indiscrezioni, di una cooperativa legata ad un Ente Onlus la cui storia e fondazione ha origini comuni con l'attuale Assessore alla SanitÓ della Regione Lazio.

Se questi fossero i dati, l'eventuale licenziamento rappresenterebbe un fatto politico di una gravitÓ inaudita in una Regione dove le deleghe al Lavoro e al Bilancio sono in mano al Partito della Rifondazione Comunista.     LEGGI (I DETTAGLI)

 

bullet

SIMONA, LICENZIATA DALL'ASSOCIAZIONE CHE GESTISCE IL CANILE COMUNALE CASA LUCA (LEGGI)

bullet

L'ANNO SCORSO IL LICENZIAMENTO DI GIAMPIETRO PETROSELLI CHE LAVORAVA NELLA SALA OPERATIVA SOCIALE

bullet

Due anni fa l'ignobile licenziamento di Roberto D'Elia

bullet

Quattro anni fa l'ignobile licenziamento di Gladys Sueldo  LEGGI

bullet

Cinque anni fa l'ignobile licenziamento di Dionisio,  RLS nella coop. Il Cigno

        Roberto>> operatore di una casa di riposo comunale di Roma, 

licenziato dalla cooperativa sociale

"Il Cigno" dopo 15 anni di servizio

a favore degli anziani

L'INTERROGAZIONE DELLA CONSIGLIERA ADRIANA SPERA (LEGGI)

PER VEDERE I DUE SPEZZONI DI VIDEO SUL LICENZIAMENTO DI ROBERTO clicca  1 (QUI) e poi 2 ( QUI )  

bullet