MONSIGNOR VINCENZO PAGLIA:

"IL BLOCCO NAVALE CON LA LIBIA E' COME IL MURO DI GAZA"

 

"Oggi continuiamo a costruire muri e a rispedire indietro coloro che cercano una vita pi¨ serena". E' duro l'attacco di monsignor Vincenzo Paglia, vescovo di Terni, presidente della Commissione Cei per l'ecumenismo e il dialogo, nonchŔ fondatore e consigliere spirituale della ComunitÓ di Sant'Egidio. Ieri Paglia ha tenuto a Gubbio l'omelýa per la festa del patrono Sant'Ubaldo. E ha paragonato il respingimento dei migranti verso la Libia al muro di Gaza. "Nell'attuale societÓ ci sono poco amore, poca accoglienza. Ognuno si preoccupa di se stesso e si difende dagli altri. Ma i disastri di questa mentalitÓ sono sotto gli occhi di tutti. Penso - ha aggiunto-  a certe scelte verso gli immigrati, penso alle parole tristi del Papa di fronte al muro che separa Israeliani e Palestinesi, penso ai tanti muri interiori che alziamo spesso anche tra noi".  Monsignor Paglia ha fatto osservare come "la cattiveria e la violenza siano perpetrate non solo da adulti ma anche da ragazzi".

 

(Fonte: Il Manifesto 17/05/09) 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Hit Counter