Giornate di iniziative e manifestazioni contro la riconversione a carbone della centrale di Civitavecchia

Mentre proseguono le occupazioni e gli scioperi della fame: il sindaco di Ladispoli colto dal malore

NO COKE: SIT IN DAVANTI A PALAZZO CHIGI

(Tusciaweb) Sit in di undici sindaci dell'Alto Lazio, questa mattina davanti a Palazzo Chigi, contro la riconversione a carbone della centrale Enel di Torre Valdaliga Nord, a Civitavecchia. Con i sindaci il vicepresidente della Provincia di Roma, Pina Rozzo, e il consigliere delegato della Provincia di Viterbo, Riccardo Fortuna.

I sindaci hanno chiesto un incontro con il presidente del Consiglio Romano Prodi e il ministro per lo sviluppo economico Pierluigi Bersani per ottenere una nuova valutazione d'impatto ambientale globale per tutta larea.
 

Sono presenti i sindaci dei comuni di Tarquinia, S. Marinella, Cerveteri, Ladispoli, Toscania, Ischia di Castro, Farnese, Corchiano, Vetralla, Allumiere, Vignanello.

I sindaci sono stati ricevuti a Palazzo Chigi dal capo della segreteria tecnica del sottosegretario alla Presidenza Enrico Letta, Fabrizio Pagani, il quale si impegnato a riferire al presidente del Consiglio.

Questo pomeriggio a Palazzo Valentini in atto un incontro tra i sindaci e i presidenti delle Province di Roma e Viterbo, Enrico Gasbarra ed Alessandro Mazzoli, per fare il punto sulla questione.

VENERDI 11 MAGGIO ORE 17 ALLA SALA DEL SENATO VIA S. CHIARA, 5

CONFERENZA SCIENTIFICA SUL PROBLEMA DELLA RICONVERSIONE A CARBONE DELLA CENTRALE DI CIVITAVECCHIA